SEI IN > VIVERE LIGURIA > CRONACA
articolo

Genova: sommozzatori contro la forza del mare, salvato un uomo sugli scogli

1' di lettura
112

"Usciamo dal distaccamento per il soccorso di una persona sulla scogliera di Punta Vagno, a Genova: il mare è molto formato, ci segnalano onde di quattro e più metri. Mentre raggiungiamo il luogo d'intervento alla radio ci comunicano di rallentare perché la persona da soccorrere ha raggiunto una zona sicura".

Il racconto è di Massimo, un vigile del fuoco specialista sommozzatore del nucleo di Genova, intervenuto venerdì con la sua squadra sul lungomare di Punta Vagno.

"Arriviamo sul posto, scendiamo dall'automezzo e la situazione che ci avevano descritto via radio è totalmente cambiata: il luogo sicuro, dove l'uomo era stato portato, si è trasformato in una trappola. Un'onda lo ha investito e trascinato sulla scogliera sottostante: ora è bloccato tra gli scogli con una ferita sulla nuca.

In squadra siamo tre sommozzatori. Scendiamo sulla scogliera, lo raggiungiamo e quando lo stiamo per portare su una cengia sento le grida dei colleghi della squadra di terra ‘Attenzione onda!’. Un attimo e veniamo spazzati via come fuscelli: siamo a più di sette metri lontani dal punto dove eravamo prima. Non vedo Lorenzo e Simone, gli altri due sommozzatori del mio nucleo, ma sento la voce di uno dei due gridare 'Occhio che ne arriva un'altra!'. È meno forte, non ci raggiunge, ci raggruppiamo. Aumentiamo la velocità d'intervento, consapevoli di essere in una posizione tutt'altro che tranquilla. In pochi secondi imbraghiamo l'uomo e, con l'aiuto della squadra di terra e di una scala, lo riportiamo al piano stradale. Risaliamo anche noi. Salvataggio effettuato!".

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook di Vivere Liguria .
Clicca QUI per trovare la pagina.




Questo è un articolo pubblicato il 04-11-2023 alle 19:24 sul giornale del 06 novembre 2023 - 112 letture

All'articolo è associato un evento






qrcode