SEI IN > VIVERE LIGURIA > CULTURA
comunicato stampa

Genova: “Dal vento al carbone. Metamorfosi del lavoro marittimo in Italia nell’età della transizione (1880-1920)”, la presentazione del libro di Luca Lo Basso

4' di lettura
152

Nell’ambito degli appuntamenti “I mercoledì del MEI - CISEI”, mercoledì 8 marzo, alle ore 17.00, presso la Sala CISEI Commenda di Pré, verrà presentato a cura del CISEI il libro di Luca Lo Basso “Dal vento al carbone. Metamorfosi del lavoro marittimo in Italia nell’età della transizione (1880 – 1920)”, ricostruzione storica del cruciale periodo di transizione della navigazione italiana dalla vela al vapore.

Il libro analizza una lunga pagina di storia navale italiana che ha profondamente segnato il settore dello shipping, costringendo il mondo marittimo ad un cambiamento tecnologico epocale e all’entrata in gioco di nuove figure professionali a bordo, con un conseguente complicato processo di integrazione.

Partendo da una ricca e inedita documentazione d’archivio, gli studi di Luca Lo Basso raccontano questa pagina di storia marittima italiana, con un focus particolare sul caso del Regno d’Italia dove furono particolarmente evidenti gli effetti negativi di questa trasformazione storica. Il massiccio intervento istituzionale economico e politico, favorì, infatti, la nascita delle nuove compagnie di navigazione a vapore, dando avvio alla rapida ascesa del capitalismo e all’arricchimento dei ceti imprenditoriali, segnando al contempo una forte crescita delle diseguaglianze sociali e penalizzando le condizioni lavorative dei ceti più deboli, difesi dagli allora nascenti sindacati marittimi.

Alla presentazione, interverranno l’autore Luca Lo Basso, professore ordinario di Storia moderna Unige, Paolo Calcagno, professore associato di Storia moderna Unige e Leonardo Scavino, post-doctoral Fellow – Fondazione Luigi Einaudi Torino e membro associato NavLab. Introduce Fabio Capocaccia, Presidente di CISEI.

Si consiglia la prenotazione scrivendo a: segreteria@ciseionline.it.

________________________________________________________________________________

Il nuovo MEI - Museo Nazionale dell'Emigrazione Italiana - nasce dall’accordo tra il Ministero della Cultura, la Regione Liguria e il Comune di Genova con la volontà di raccontare molteplici aspetti del fenomeno migratorio italiano dall’Unità d’Italia ad oggi. Il riallestimento multimediale è visitabile all'interno della Commenda di San Giovanni di Pré, ristrutturata per l’occasione, e vive in stretta relazione con il Mu.MA - Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni e il Galata Museo del Mare.

Da Genova milioni di italiani sono partiti diretti alle Americhe, all’Africa, all’Asia, all’Australia e all’Europa lasciando tutto per giocarsi un viaggio senza ritorno. Il MEI nasce per ricordare questi migranti, raccontare le storie e i motivi della partenza da punto di vista umano, storico, sociologico. Un museo innovativo e multimediale, dove i visitatori possono interagire con spazi e oggetti e vivere esperienze immersive grazie allo stato dell’arte della tecnologia. Vedere, ascoltare, imparare e mettersi alla prova, negli allestimenti scenografici di uno degli edifici medievali più antichi della città.

Il Centro Internazionale Studi Emigrazione italiana (CISEI) è stato costituito a Genova - porto di partenza delle grandi migrazioni transoceaniche - per conservare e valorizzare la memoria dell'emigrazione italiana, con il duplice obiettivo di creare un archivio documentale nazionale dell'emigrazione storica italiana e di stabilire contatti a livello nazionale ed internazionale con gli altri centri studi ed istituzioni museali che si occupano di migrazioni in Italia a livello regionale, in Europa e nel Mondo. Oggi CISEI collabora e ha rapporti con centri studi, istituzioni e musei italiani ed è membro di AEMI (The Association of European Migration Institutions). In sede internazionale ha attivato progetti di collaborazione con il CEMLA - Centro de Estudios Migratorios Latinoamericanos - (Argentina), il Memorial do Imigrante di São Paulo (Brasile) e Castle Garden - The Battery Conservancy (U.S.A.).

CISEI in questi anni ha costatato un interesse crescente verso il nostro Paese da parte del variegato mondo delle comunità̀ e delle realtà̀ italiane all'estero, motivato ad interagire con le nostre realtà economiche e sociali. Non esistendo oggi uno strumento che risponda a questo fabbisogno di relazione e collaborazione, il CISEI ha realizzato una piattaforma on-line di networking, che si chiama CISEINET e che facilita l'incontro domanda-offerta tra le realtà all'estero e i nostri territori offrendo opportunità̀ di visibilità̀ e ambienti collaborativi dove poter dar vita ad uno spirito di community. La piattaforma valorizza l'esperienza migratoria italiana, comprese le nuove mobilità, favorirà gli scambi culturali, la promozione del Made in Italy e del turismo italiano (www.ciseinet.it).”

INFORMAZIONI UTILI E SERVIZI

Sede del MEI Museo Nazionale dell’Emigrazione Italiana: Commenda di San Giovanni in Prè
Piazza della Commenda, 1, 16126 Genova GE
Sito web: www.museomei.it

E-mail: segreteria@museomei.it
Tel biglietteria 0105574155 - Tel uffici 0105576745

Orari di apertura MEI: il museo è aperto dal martedì̀ al venerdì̀ dalle 10 alle 18, sab e dom 11-18

Prezzi:
Intero (da 18 a 64 anni) € 7,00
Ridotto € 5,00

Famiglia (2 interi + ridotto) € 16,00 Scuole € 5,00

Bimbi 0 – 6 anni gratuito

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook di Vivere Liguria .
Clicca QUI per trovare la pagina.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2023 alle 15:42 sul giornale del 07 marzo 2023 - 152 letture






qrcode