FOTO | VIDEO | Ucciso da una freccia. Brindisi, lacrime e abbracci: a Genova l’addio a Javier

2' di lettura 10/11/2022 - GENOVA - Un lungo applauso accoglie l'arrivo del feretro di Javier Alfredo Miranda Romero nella chiesa di Santa Caterina da Genova in Portoria, punto di riferimento della comunità cattolica sudamericana nel capoluogo ligure.

I funerali del 41enne ucciso nel centro storico di Genova, lo scorso 2 novembre, con una freccia, sono celebrati in spagnolo da padre Angelo Costa. Sul feretro diversi mazzi di fiori, una foto del defunto e una maglia dell'Alianza Lima, club di calcio di cui Javier Alfredo Miranda Romero era tifoso. Un dito di rum per rinnovare la tradizione peruviana "e per darci la forza per continuare il cammino. Per favore, non dite che siamo ubriaconi: non è vero". Poi, lacrime, tante parole e tantissimi abbracci. L'ultimo, più affettuoso, saluto ad Javier arriva sul sagrato della chiesa di Santa Caterina da Genova in Portoria al termine dei funerali. Parlano i fratelli e le sorelle, la compagna, un po' in spagnolo e un po' in italiano. I volti scavati dallo sconforto e gli occhi che hanno quasi finito le lacrime. Il dolore della numerosa famiglia è tanto disperato quanto orgogliosamente composto. Chiedono giustizia e ringraziano chi, in questi giorni e non solo, li ha fatti sentire integrati. Javier Alfredo, che lascia il sagrato nel feretro portato a mano dagli amici, sarà cremato e tumulato nel cimitero di Staglieno. I funerali sono stati interamente pagati dal Comune di Genova, tramite la sua partecipata Asef. https://vimeo.com/769393041 CONSOLE PERÙ: "MOLTO TRISTI, FIDUCIA NELLA GIUSTIZIA"  "Siamo molto tristi, accompagniamo la famiglia per aiutarla a superare questo momento. È una notizia negativa, ci auguriamo che si ci giustizia, abbiamo fiducia nella giustizia". Così il console del Perù a Genova, Carlos Tavera Vega, poco prima dei funerali di Javier Alfredo Miranda Romero, il 41enne ucciso nel centro storico di Genova, lo scorso 2 novembre, con una freccia scoccata da Evaristo Scalco, in piazza De Franchi. "Ho visto molta solidarietà da parte della comunità latino americana, peruviana e genovese- aggiunge il console, sul sagrato della chiesa di Santa Caterina in Portoria- i peruviani in Liguria sono circa 15.000, una comunità di lavoratori, che tiene ai valori familiari e molto rispettosa della legge".





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 11-11-2022 alle 11:40 sul giornale del 11 novembre 2022 - 10 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dBWe





logoEV