Ministro Speranza all'AISM per la Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla: avvicinare assolutamente la sanità al paziente

1' di lettura 31/05/2021 - "In occasione della Giornata mondiale della Sclerosi multipla, voglio far arrivare il mio saluto ed un sincero ringraziamento all'Associazione italiana sclerosi multipla (Aism) per l'impegno costante a fianco delle 130mila persone che in Italia soffrono di questa malattia cronica, spesso progressivamente invalidante. Dopo anni di tagli e definanziamenti, inauguriamo una nuova stagione fatta di riforme e investimenti sulla sanità pubblica".

"Oggi più che mai, la sfida è quella di avvicinare la sanità al paziente, puntando sul concetto di prossimità e sull'assistenza domiciliare e territoriale. Lo diciamo da tempo, la casa come primo luogo di cura e la sanità del territorio come pilastro di ogni riforma del Servizio sanitario nazionale: che, come ci ha insegnato l'emergenza sanitaria, è il bene più prezioso da tutelare".

E' il messaggio inviato all'Aism dal ministro della Salute, Roberto Speranza, in occasione della presentazione del Barometro della Sclerosi multipla 2021 alle Istituzioni: per la Settimana nazionale della Sclerosi Multipla, che si tiene da lunedì 31 Maggio a Domenica 6 giugno.

"Rimarco la parola 'investimenti'- afferma Paolo Bandiera, direttore Affari generali e relazioni istituzionali Aism- che va oltre la dimensione della messa a disposizione di risorse finanziarie. Vuol dire aspettarsi dei ritorni, essere capaci di misurare l'impatto prodotto. Il messaggio è chiarissimo: abbiamo vissuto una stagione in cui c'è stata una tenuta del Sistema sanitario, nonostante tutto, attraverso riconversioni, protocolli anti Covid ed una certa capacità adattiva avvenuta anche nella Sclerosi multipla. La rete dei centri clinici, nonostante la carenza storica di risorse, ha fatto blocco e assieme con l'associazione è comunque riuscita a garantire una continuità di risposte, certamente nei casi delle urgenze o nelle situazioni di ricadute".






Questo è un articolo pubblicato il 01-06-2021 alle 09:54 sul giornale del 03 giugno 2021 - 123 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, lazio, articolo, Fabrizio Federici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b5oZ