Genova: Spaccio nel centro storico. Offensiva della Polizia “Operazione Crack&Co.19”

2' di lettura 11/02/2021 - È stata eseguita una vasta operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, con l'esecuzione di ordinanze di misure cautelari nei confronti di 14 persone, in prevalenza senegalesi, ritenute responsabili, di produzione, detenzione e spaccio di crack ed eroina.

Per l'operazione sono stati impegnati oltre un centinaio di agenti, con l'ausilio di unità cinofile antidroga, e con la collaborazione della Squadra Mobile di Cuneo. L’attività investigativa, condotta dalla Squadra Mobile, ha permesso di accertare le responsabilità degli indagati, dediti al commercio di crack ed eroina nel centro storico genovese, ed in particolare nel Sestiere di Pré.

Al vertice di una rete di pusher vi era N.S., senegalese, incensurato, il quale riforniva diversi soggetti di etnia centroafricana che, a loro volta, smerciavano la droga al dettaglio sul “mercato” genovese. Per porre in essere la propria attività illecita, N.S. si avvaleva della collaborazione di alcuni suoi connazionali, ai quali impartiva disposizioni e che, di fatto, svolgevano mansioni specifiche all’interno del gruppo, quali “custode dello stupefacente”, “tesoriere”, “corriere” (o “cavallo”), “vedetta”, etc.

Durante l’attività sono state sequestrate complessivamente circa 900 dosi tra crack ed eroina che, considerando un prezzo medio per dose di circa 15 euro, avrebbero fruttato oltre 13.000 euro.

Seguendo i “cavalli” sono state documentate numerose cessioni ai consumatori finali, con l’identificazione degli stessi e con il sequestro delle dosi di stupefacente acquistato. Complessivamente sono stati segnalati in Prefettura, come assuntori si sostanze stupefacenti, 11 persone, ad alcune delle quali è stata ritirata la patente di guida.

Considerando i quantitativi di stupefacente giornalmente movimentati dai singoli pusher, ovvero la cessione di 15/20 dosi, si può ragionevolmente stimare che la rete dello spaccio avesse un giro di affari mensile superiore ai 60/90.000 euro. Tra i clienti figurano anche minorenni e professionisti.






Questo è un articolo pubblicato il 11-02-2021 alle 15:50 sul giornale del 12 febbraio 2021 - 111 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bNA7