Calcetto si, scuola anche no

2' di lettura 11/06/2020 - Il milionesimo messaggio di notifica – colonna sonora ronzante di questi mesi di pandemia – mi ha appena comunicato che il prossimo Dpcm consentirà di tornare a giocare a calcetto da lunedì prossimo. Insomma si torna alla normalità per molti, ma non per la scuola.

Nonostante il moltiplicarsi degli appelli di educatori e pedagogisti, riguardo al deterioramento del benessere psicologico dei più piccoli, nessuno si è impegnato per la riapertura delle Scuole dell'Infanzia e dei Nidi per quel che resta di giugno.

Poteva essere in via sperimentale, magari limitata ai gruppi terminali di ciascun ciclo, per permettere di riprendere almeno in parte il dialogo educativo bruscamente interrotto dall'emergenza sanitaria. Piccoli gruppi, fissi e perciò monitorabili, che anche per un paio di settimane avrebbero guadagnato un po' di quella tanto sospirata normalità.
L'idea dell'ultimo giorno di scuola in presenza andava in quella direzione; ma s'è persa nelle nebbie ministeriali, o forse s'è incastrata fra le barriere in plexiglass.

E anche se i centri estivi comunali vanno nella direzione giusta, i numeri confermano impietosamente tutta l'ampiezza dell'emergenza educativa. Che a settembre, come ripreso anche dalla stampa nazionale, rischia di trasformarsi in un dramma collettivo per tutti quei genitori che, riprendendo a lavorare e non avendo altri aiuti in famiglia, non potranno contare sui servizi dedicati ai loro bimbi, mense e orari prolungati in testa.

Settembre, quest'anno, sarà anche un mese elettorale. La delicatezza di questi temi dovrebbe bastare per non farli diventare oggetto di qualche strampalata promessa, ma non si sa mai.

Speriamo comunque che la priorità da assegnare ai bambini, che finora non c'è stata, cominci a farsi largo in un numero sempre maggiore di coscienze.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-06-2020 alle 22:20 sul giornale del 12 giugno 2020 - 121 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabrizio chiappetti, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bnOa